Skip to main content
   Spedizione gratuita in tutta Italia – Consegna in 24/48 ore

 

Gomme estive usate

Il cambio gomme si avvicina, trova la tua offerta per le gomme estive usate

Come abbiamo visto nell’articolo precedente le gomme stagionali, sono la scelta migliore nella maggior parte dei casi. Con differenti disegni del battistrada e una diversa mescola, sono la scelta più sicura per muoversi in tutte le tipologie di strade e per affrontare tutte le possibili intemperie. (Sul nostro sito puoi trovare un’apposita sezione dedicata all’offerta gomme estive usate

Quando scegliamo questa tipologia di pneumatici sappiamo che, si ha l’obbligo di cambiarli due volte l’anno:

  • Le gomme estive, dal 15 aprile fino al 15 maggio. Termine oltre il quale si può incorrere in sanzioni.
  • Le gomme invernali, dal 15 ottobre al 15 novembre di ogni anno.

Al contrario se scegliamo le ruote quattro stagioni, come dice il nome stesso, sono adatte per tutte le stagioni, di conseguenza non dovranno essere cambiate ogni anno.

Per assicurarti la migliore efficienza da questa tipologia di pneumatico, ti consigliamo di effettuare una revisione periodica della pressione e dello stato di usura degli pneumatici.

Questo di assicurerà:

  • un’adeguata aderenza
  • un consumo più equo del battistrada
  • un risparmio del carburante
  • il mantenimento di performance elevate

Esiste anche una seconda circostanza per cui è possibile essere esenti dal cambio gomme. Nel caso in cui si utilizzi pneumatici aventi l’indice di velocità uguale o superiore rispetto a quello che è indicato sulla Carta di Circolazione.

Per maggiori informazioni sulle norme riguardanti il cambio gomme estivo: ti suggeriamo la lettura del seguente articolo.

Gomme estive usate

Perché cambiare le gomme è un obbligo?

È possibile individuare tre motivazioni per le quali il cambio gomme non è solo una necessità, ma un obbligo. Motivi:

  1. strutturali
  2. di sicurezza
  3. riguardanti il codice della strada

 

  1. LE DIVERSE STRUTTURE DEGLI PNEUMATICI

Le gomme stagionali M+S (invernali) ed estive, sono state progettate e costruite per agevolare il conducente a imprevisti diversi, dati appunti dal cambiamento stagionale.  Le differenze strutturali che distinguono le due tipologie di pneumatici sono concentrate principalmente in due parti:

  • nel battistrada
  • nella mescola

Vediamo nel dettaglio le due tipologie:

PNEUMATICO M+S (mud and snow, fango e neve) o gomme termiche

Questa tipologia di gomme contiene una maggior quantità di gomma naturale, che le rende duttili anche alle basse temperature. Più gli pneumatici sono morbidi più aderisco al manto stradale, di conseguenza si avrà un maggior controllo sul veicolo.

Una caratteristica che è possibile controllare anche ad occhio nudo, è il disegno del battistrada, disseminato di lamelle (sipes in inglese). I tagli numerosi e sottili formano scanalature che consentono un miglior drenaggio e quindi diminuiscono il rischio di aquaplaning, migliorando l’aderenza su fango, neve e ghiaccio.

Grazie alle caratteristiche strutturali del battistrada e alla mescola che rimane elastica anche a basse temperature, gli pneumatici invernali aiutano a conservare una buona aderenza anche su strada umide, bagnate e fredde.

PNEUMATICO ESTIVO

La mescola di questa gomma è più dura rispetto alle gomme invernali. Lo pneumatico si ammorbidisce sotto le elevate temperature, diventando aderente al manto stradale.

Le scanalature sono inferiori sia di spessore (quelle invernali sono di norma alte attorno ai 10mm, quelle estive 7-8 mm), che di numero.

Se nelle gomme invernali le sipes sono numerose e fini, in quelle estive la tassellatura è piena senza intagli, così da ridurre il rischio di aquaplaning. Questa tipologia di tassellazione fornisce una miglior aderenza longitudinale e traversale, sia sul manto stradale asciutto che su quello bagnato.

  1. SICUREZZA

Cosa accadrebbe se si guidasse con gli pneumatici estivi nei mesi freddi?

Le gomme estive che sono composte da una mescola adatta ad ammorbidirsi con le alte temperature, utilizzate con temperature opposte, si irrigidirebbero perdendo l’aderenza con la strada. Significherebbe ovviamente avere un mezzo non sicuro, con poca aderenza al terreno, che renderebbe la vettura difficile da guidare.

Facendo un esempio pratico: se guidiamo con delle gomme invernali in piena estate e dobbiamo frenare bruscamente, abbiamo bisogno di sette metri in più in confronto allo stesso arresto con pneumatici estivi.

Risulta ovvia l’importanza di avere lo pneumatico corrispondente alla stagione.

  1. IL CODICE DELLA STRADA

Come abbiamo visto all’inizio di questo articolo cambiare le gomme non è una scelta ma un vincolo imposto dalla legge. Cosa potrebbe accadere se venissimo fermati con le ruote della stagione sbagliata oltre il termine massimo previsto?

Nel caso delle gomme invernali, le multe variano da:

  • 41 a 169 euro per chi circola nel centro urbano;
  • 85 a 338 euro fuori dal centro urbano;
  • 80 a 318 euro se si è sprovvisti di gomme e catene da neve in autostrada.

Per le gomme estive:

  • possono partire da un minimo di 422 euro ed arrivare a un massimo di 1682 euro, oltre al ritiro della carta di circolazione.

Gomme estive usate Quanto costa il cambio gomme, com’è possibile risparmiare?

Per calcolare il costo del cambio gomme dobbiamo moltiplicare due parametri (in alcuni casi tre):

  1. l’acquisto degli pneumatici,
  2. il montaggio,
  3. la custodia delle gomme.

 

  1. Il costo degli pneumatici può variare molto. Come si può riscontrare dal nostro sito, ci sono prezzi minimi di 20€ a gomma, fino a superare i cento euro.
  2. La spesa del montaggio varia da città a città, tuttavia abbiamo riscontrato un prezzo minimo di 30€.
  3. Il canone per la custodia degli pneumatici può diversificarsi di molto. Abbiamo appurato una spesa media di 40€ al mese.

Come poter risparmiare? Tre consigli utili.

  1. Se possiedi un’auto con la quale percorri pochi chilometri, puoi valutare delle gomme quattro stagioni.
  2. Se hai dello spazio a casa, adibiscilo per custodire gli pneumatici.

Ricordati però che l’area sia asciutta, ventilata e al riparo dalla luce diretta del sole. Non conservarle all’aperto in quanto le intemperie potrebbero rovinare gli pneumatici prima del tempo.

  1. Acquista pneumatici usati. Allo stesso prezzo di un treno di pneumatici economici, puoi avere una serie di gomme delle migliori case di produzione. I severi controlli per la rimessa in vendita di gomme usate sono la certificazione di qualità del prodotto.

Trova la migliore offerta per le tue gomme estive usate sul nostro sitoNon esitare a contattarci per maggiori informazioni.

× Contattaci su WhatsApp